Obiettivi di legislatura 2020-2024

Introduttivamente non possiamo esimerci dal rilevare con vero piacere come quasi tutti gli obiettivi che ci eravamo posti alla vigilia della legislatura che sta per finire siano stati raggiunti, o siano in procinto di esserlo. Ce ne sono alcuni che non è stato possibile evadere, ma non per inadempienza dei nostri politici, bensì per contingenze indipendenti dalla loro volontà. In parte vengono riproposti per la nuova legislatura.

 

Mobilità

  • Completare i percorsi ciclabili/pedonali tra scuola dell’infanzia, scuola elementare e scuola media (tratto Via Baragia – Via Camparlungo).
  • Incentivare il sostegno alla mobilità lenta e gli spostamenti con mezzi pubblici.
    Commento: Si ritiene che in generale con l’offerta attuale si sia sulla buona strada (Publibike, sussidi per abbonamenti, aumento delle carte giornaliere FFS). Si propone un aumento del sussidio per gli abbonamenti Arcobaleno.
  • Continuare la sistemazione delle rete viaria comunale.
    Commento: Alcune strade sono state sistemate, ma ne restano da sistemare altre. Talune con interventi più importanti.

 

Sanità, socialità e formazione

  • Realizzare le due nuove sezioni della scuola dell’infanzia non appena la proiezione dell’evoluzione della popolazione scolastica ne confermerà l’esigenza.
  • Favorire la collaborazione tra centro diurno comunale e la costruenda casa anziani.
    Commento: In considerazione dell’ottima funzionalità del centro diurno si tratterà di sostenere le sinergie e/o complementarietà che dovessero essere proposte nell’interesse dei rispettivi utenti..
  • Continuare nel sostegno dei volontari e delle iniziative per il centro diurno comunale.
    Commento: Questo servizio merita particolare attenzione, trattandosi di una attività ormai irrinunciabile e sempre più richiesta ed apprezzata.
  • Favorire iniziative che promuovono appartamenti protetti per anziani.
    Commento: Introduzione di agevolazioni a livello edificatorio a questo scopo per rispondere ad un’esigenza esponenzialmente crescente.
  • Realizzazione di spazi adatti ad ospitare società ed associazioni locali e continuare a sostenere finanziariamente le loro attività.
    Commento: Realizzare strutture prefabbricate modulari sul sedime vicino alla scuola dell’infanzia in Via Campagna.
  • Salvaguardarsi la vicinanza del servizio autolettiga.
    Commento: Vegliare affinché in futuro la sede CVL possa essere insediata a Caslano.

 

Ambiente

  • Migliorare il servizio della separazione dei rifiuti e sensibilizzare maggiormente la popolazione.
    Commento: Estendere gli orari d’apertura dell’ecocentro, in particolare di sabato ed ampliare la raccolta differenziata (PET e vetro) nelle stazioni dislocate.
  • Sensibilizzare sul rispetto dell’ambiente, delle strutture e degli spazi pubblici. In ultima analisi impiegare anche mezzi preventivi (video) e sanzionatori in caso d’inosservanza.
    Commento: Si tratta di veicolare costantemente dei messaggi di tipo “educativo” affinché l’utente abbia cura in generale dell’ambiente (naturale ed urbano) e soprattutto delle strutture e degli spazi pubblici che vengono messi a disposizione.
  • Favorire la diffusione del teleriscaldamento ed in generale prestare attenzione e prediligere le fonti di energie rinnovabili o alternative anche in occasione di interventi di risanamento degli stabili comunali.
  • Commento: Il risparmio di energia e l’impiego di energie rinnovabili o nuove è una necessità imprescindibile per il nostro futuro.
  • Garantire la funzione protettiva del bosco del Monte di Caslano

 

Economia

  • Difendere l’autonomia comunale.
    Commento: Da anni si assiste ad un impoverimento delle competenze comunali, le quali vengono costantemente erose da parte del cantone, il quale troppo spesso tende a ridurre il comune a solo esecutore d’ordini e pagatore di prestazioni decise dal cantone o da altri enti pubblici. Al comune bisogna lasciare sufficienti competenze e mezzi finanziari per investimenti a favore dei propri residenti.
  • Pressione fiscale adeguata.
    Commento: Decidendo sugli investimenti necessari, utili e favorevoli al nostro comune, tenere sempre d’occhio le incidenze sul moltiplicatore, affinché non si trasformi in deterrente alla presa di domicilio.

 

Svago

  • Valutare la completazione del centro sportivo con le piste per l’atletica.
    Commento: Era già obiettivo della legislatura scorsa, ma era venuto a scontrarsi con la scarsa disponibilità dei rimanenti comuni malcantonesi a partecipare in maniera significativa ai costi della loro realizzazione, comportandone poi la rinuncia. A nostro modo di vedere si tratta di tornare alla carica in considerazione del crescente interesse a tale riguardo sul nostro territorio. Si tratta tuttavia di ricevere da parte dei diretti interessati un impulso organizzato che permetta un’oggettiva valutazione di necessità, costi, sussidi, contributi, intensità di utilizzo delle infrastrutture. Di modo da avere un piano finanziario realistico da sottoporre per partecipazione finanziaria anche ai rimanenti comuni del Malcantone.
  • Definizione del comparto bagno pubblico – Via Bosconi con acquisizione dei sedimi indispensabili.

Commento: Nella nuova legislatura si dovrà avere cura di non tentennare oltre, privilegiando un accordo alle migliori condizioni possibili con il privato. Ma, in caso di insuccesso della trattativa privata, passando alle procedure espropriative.

  • Sostenere le iniziative della Pro Caslano e di altri enti che propongono eventi qualitativamente interessanti sia per i residenti come pure per veicolare una favorevole immagine del comune verso l’esterno.
  • Definire i contenuti della Piazza Lago.
    Commento: Dopo aver definito i contenuti della futura Piazza Lago iniziare gli approfondimenti per determinare le priorità per una realizzazione a tappe.

Incentivare la fruizione pubblica del Monte Sassalto.